Smart Contract e Blockchain. Di cosa si tratta?

9 January

Immagine per la news Smart Contract e Blockchain. Di cosa si tratta?

Presto gli Smart Contract e la tecnologia Blockchain entreranno a far parte della vita dei giuslavoristi, direttori del personale e altri addetti ai lavori.

Gli Smart Contract o contratti intelligenti sono protocolli informatici che facilitano, verificano, o fanno rispettare, la negoziazione o l’esecuzione di un contratto attraverso un sistema di clausole contrattuali che si attivano in modo automatico in presenza di determinati eventi. Quindi lo Smart Contract è la traduzione in codice di un contratto che verifica automaticamente il verificarsi di determinate condizioni per poi eseguire in automatico le azioni stabilite dalle parti se, appunto, le condizioni concordate si sono avverate. Lo Smart Contract, per l’assenza dell’intervento umano, deve basarsi su descrizioni precise per ogni eventuale circostanza. Tutte le condizioni e tutte le diverse situazioni devono essere considerate.

La Blockchain è una tecnologia informatica che consente il trasferimento digitale di dati, informazioni e valori monetari in modo sicuro garantendo la tracciabilità dei dati e l’impossibilità di modificazione delle registrazioni senza l’esigenza di una figura centrale che ne certifichi la validità. Tale tecnologia permette la creazione e la gestione di un database strutturato in blocchi tra loro collegati in rete. Ogni blocco è un archivio contenente tutte le transazioni e lo storico di queste. Le transazioni sono immodificabili a meno che non ci sia la convalida da parte della rete stessa.

I primi ambiti in cui si sta analizzando l’applicazione degli Smart Contract sono quelli riguardanti le politiche del lavoro e la previdenza. Sono innovazioni che permetteranno, ad esempio, a chi si occupa di gestione delle risorse umane di controllare la veridicità delle precedenti esperienze lavorative, verificare i curriculum e l’attendibilità delle informazioni. Attività come queste occupano gran parte del tempo dei responsabili HR e dei professionisti delle risorse umane, facilitando l’iter del processo di selezione e screening dei diversi candidati. Un grande passo avanti per la costruzione di un sistema di curriculum vitae trasparente e verificabile.
Dette tecnologie possono ridurre drasticamente la possibilità di truffe o errori, aiutando a combattere alcune condotte illegittime a danno dei lavoratori. Per fare un esempio i voucher potrebbero essere incorporati all’interno di Smart Contract, in questo modo non verranno erogate prestazioni senza prima aver verificato che il datore di lavoro rispetti i requisiti di legge.

Sicuramente ci vorrà del tempo per vedere realizzate le potenzialità di queste tecniche innovative, le diverse applicazioni in ambito lavoristico sono ancora oggetto di studio, ma ciò che è certo è che gli Smart Contract e la tecnologia Blockchain saranno protagonisti del lavoro del futuro.

We use cookies to enhance your experience on our website. Browsing it you accept the terms of our Privacy policy.